L'interno della Serra di moltiplicazione dell'Orto Botanico di Torino (foto C. Ristorto)