Le cento piante utili all’uomo

Allium - Foto A. Galatini

Sabato 21 Aprile, ore 17 e Domenica 22 Aprile 2018, ore 11.30 e ore 17

Visita guidata “Le cento piante utili all’uomo”

Le visite guidate del sabato e della domenica alle ore 17 e della domenica alle ore 11.30 saranno dedicate all’itinerario botanico “Le 100 piante utili all’uomo” allestito all’interno dell’Orto Botanico di Torino.
La guida illustrerà piante alimentari, tessili, tintorie che hanno caratterizzato lo sviluppo delle civiltà e che ancora oggi sono utili alla vita umana.

L’evento si ripete ogni terzo fine settimana del mese.

Durata: un’ora circa.

VISITA GUIDATA COMPRESA NEL BIGLIETTO DI INGRESSO

(foto di Alessia Galatini)

“Caccia all’albero”: 1° corso di riconoscimento alberi e arbusti dell’Orto Botanico di Torino

VIBURNO

Sabato 21 Aprile 2018, ore 10-12

Auletta II, Orto Botanico di Torino e Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei sistemi, Viale Mattioli 25, Torino

“Caccia all’albero”: 1° corso di riconoscimento alberi e arbusti dell’Orto Botanico di Torino – Secondo incontro

“Caccia all’albero” è un corso strutturato in quattro incontri, finalizzato a imparare a riconoscere alberi e arbusti presenti nell’Orto Botanico di Torino. Verranno forniti elementi di botanica, utilizzate semplici chiavi dicotomiche e effettuati riconoscimenti dal vivo degli alberi dell’Orto Botanico.

L’evento è aperto a visitatori dagli 8 anni in su, anche privi di conoscenze botaniche di base.

I restanti incontri si svolgeranno:
Sabato 19 Maggio 2018, ore 10-12
Sabato 26 Maggio 2018, ore 10-12

Il corso verrà attivato con un numero minimo di 10 partecipanti.

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA, entro il giorno precedente l’incontro, al numero 3389581569 (in orario 16-18) o alla e-mail valeria.fossa@unito.it

COSTO: 10 euro ad incontro.

I nomi delle piante nelle parlate del Piemonte

fig 3 Sorbus aria ridotta

Venerdì 20 Aprile 2018, ore 17

Aula Magna, Orto Botanico di Torino – Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, Viale Mattioli 25, Torino

Conferenza “I nomi delle piante nelle parlate del Piemonte” – Incontro sul volume del professor Gianpaolo Mondino

A cura di Gian Paolo Mondino, con la partecipazione di:
Rosa Camoletto, Conservatore Responsabile della Sezione Botanica del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino
Elena Balbis,  filologa e linguista
Monica Cini, ricercatrice e docente di dialettologia e linguistica.

Presentazione di un nuovo volume di Gian Paolo Mondino, edito dal Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino e rivolto a tutti coloro che, per professione o per curiosità, vogliono conoscere meglio le piante che vivono in Piemonte e i numerosi e curiosi nomi popolari che le identificano nei vari dialetti locali. L’opera è frutto di un’appassionata ricerca sviluppata come corollario di accurate esplorazioni floristiche e vegetazionali condotte su tutto il territorio del Piemonte e dell’interazione con i linguisti dell’Atlante ALEPO. Questa cospicua e aggiornata base documentaria floristica, etnobotanica e linguistica si propone anche come un utile strumento per preservare per le generazioni future le conoscenze popolari che stanno scomparendo e per stimolare nuovi studi finalizzati a far conoscere meglio la ricca flora spontanea del Piemonte e il suo legame con le popolazioni che lo abitano.

Gian Paolo Mondino è un noto botanico piemontese, già professore associato dell’Università di Torino, autore di numerose ricerche floristiche e vegetazionali e del volume “Flora e vegetazione del Piemonte” (2007).

Informazioni: http://www.mrsntorino.it/cms/il-museo/biblioteca/item/413-bollettino-n-34

Organizzata dall’Orto Botanico di Torino, dal Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, dalla Sezione Piemonte-Valle d’Aosta della Società Botanica Italiana.

INGRESSO LIBERO

Cliccare qui per scaricare la locandina dell’evento

I novel food e le frontiere dell’alimentazione umana

novel_food_ridotta

Mercoledì 18 Aprile 2018, ore 17

Aula Magna, Orto Botanico di Torino – Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, Viale Mattioli 25, Torino

Conferenza “I novel food e le frontiere dell’alimentazione umana”

A cura di Cinzia M. Bertea, Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, Università di Torino

La globalizzazione, la diversità etnica e la ricerca di nuove fonti di sostanze nutritive portano al continuo arrivo di cibi nuovi (novel food) sulle nostre tavole. Nel corso della storia nuovi tipi di alimenti, nuovi ingredienti alimentari o nuove modalità di produzione degli alimenti hanno fatto il loro ingresso in Europa da ogni parte del mondo. Esempi del passato sono le banane, i pomodori, i frutti tropicali, il mais, il riso e diverse spezie arrivati originariamente in Europa come nuovi alimenti. Ai sensi della normativa UE, qualsiasi cibo che non sia stato consumato “in modo significativo” prima del maggio 1997 è considerato un nuovo alimento e la sua messa in commercio è sotto stretto controllo. Tra i novel food dei nostri giorni troviamo gli alimenti a base di alghe, i semi di chia, il frutto del baobab, l’alchechengio peruviano e gli insetti. Ma questi nuovi alimenti sono destinati davvero a cambiare l’alimentazione del futuro?

Cinzia Margherita Bertea è professore associato di Fisiologia Vegetale presso il Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi dell’Università degli Studi di Torino. Inoltre è presidente del corso di laurea magistrale in Scienze degli Alimenti e della Nutrizione Umana, Università degli Studi di Torino.

Organizzata dall’Orto Botanico di Torino, dal Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, dalla Sezione Piemonte-Valle d’Aosta della Società Botanica Italiana.

INGRESSO LIBERO

Cliccare qui per scaricare la locandina dell’evento

Api e Miele all’Orto Botanico

Foto apiario orto 2 per sito

Domenica 15 Aprile 2018, dalle 15 alle 19

Api e Miele all’Orto Botanico

Accompagnati dagli apicoltori Lorenzo Domenis e Marco Cucco sarà possibile assaggiare i quattro mieli prodotti durante l’anno dagli alveari cittadini del Boschetto dell’Orto Botanico grazie alle meravigliose fioriture del Parco del Valentino, e visitare le arnie, spiando le api nella loro intensa attività primaverile.

VISITA GUIDATA COMPRESA NEL BIGLIETTO DI INGRESSO, della durata di un’ora circa, composta da una visita guidata tematica sulle “Piante mellifere”, a cura delle Guide dell’Orto Botanico, e dalla visita guidata dagli apicoltori alle arnie nel Boschetto dell’Orto Botanico.

Orari indicativi di partenza delle visite guidate: ore 15.30 e 17

NON E’ NECESSARIA LA PRENOTAZIONE

Caccia all’albero – 1° corso di riconoscimento alberi e arbusti dell’Orto Botanico

VIBURNO

“Caccia all’albero”: 1° corso di riconoscimento alberi e arbusti dell’Orto Botanico di Torino

Orto Botanico di Torino e Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei sistemi, Viale Mattioli 25, Torino

“Caccia all’albero” è un corso strutturato in quattro incontri, finalizzato a imparare a riconoscere alberi e arbusti presenti nell’Orto Botanico di Torino. Verranno forniti elementi di botanica, utilizzate semplici chiavi dicotomiche e effettuati riconoscimenti dal vivo degli alberi dell’Orto Botanico.
L’evento è aperto a visitatori dagli 8 anni in su, anche privi di conoscenze botaniche di base.

Gli incontri si svolgeranno:
Sabato 14 Aprile 2018, ore 10-12
Sabato 21 Aprile 2018, ore 10-12
Sabato 19 Maggio 2018, ore 10-12
Sabato 26 Maggio 2018, ore 10-12

nell’Auletta II del Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei sistemi, Viale Mattioli 25 (all’interno dell’Orto Botanico).

Il corso verrà attivato con un numero minimo di 10 partecipanti.

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA, entro il giorno precedente l’incontro, al numero 3389581569 (in orario 16-18) o alla e-mail valeria.fossa@unito.it

COSTO: 10 euro ad incontro.

Mostra-mercato “Il giardino sostenibile”

immagine giardino sostenibile

Sabato 7 Aprile 2018, ore 10-19 

Mostra-mercato “Il giardino sostenibile”.

“Il Giardino Sostenibile” è una mostra-mercato che ha come obiettivo la divulgazione di buone pratiche di giardinaggio, volte ad ottimizzare il dispendio energetico in giardino. Non sarà solo una fiera, ma il visitatore avrà modo di comprendere cosa sarà esposto e con quale criterio sono stati selezionati i prodotti.

Abbiamo invitato pochi espositori selezionandoli attraverso diversi criteri di sostenibilità delle loro rispettive attività: dal recupero degli scarti di potatura, alla selezione di piante rustiche, passando attraverso la progettazione e realizzazione di impianti di irrigazione a basso consumo. Ci saranno anche studenti universitari, con la partecipazione dell’associazione “Orto al Quadrato” che si occupa attivamente di agricoltura sinergica.
Per tutti gli espositori sono previsti diversi momenti divulgativi in cui il pubblico avrà modo di comprendere le modalità con cui lavorano.
Saranno presenti:
Erbaio della Gorra (vivaista)
Maiac (Impianti di irrigazione)
• Associazione Orto al Quadrato (agricoltura sinergica)
Ramaglie (produzione di cippato)

Il biglietto di ingresso all’Orto Botanico comprende l’ingresso alla Mostra-mercato e la possibilità di una visita guidata dell’Orto.

Cliccare qui per scaricare la locandina dell’evento

Tetti Verdi: Manuale per migliorare l’ambiente urbano e il microclima, ottenere risparmio energetico e diminuire l’inquinamento

Tetti verdi e giardini pensili ridotto

Venerdì 23 Marzo 2018, ore 17

Aula Magna, Orto Botanico di Torino – Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, Viale Mattioli 25, Torino

Presentazione del volume “Tetti Verdi: Manuale per migliorare l’ambiente urbano e il microclima, ottenere risparmio energetico e diminuire l’inquinamento”
di Edoardo e Mario Vietti, 
Dario Flaccovio editore.

Relatori: Prof. Marco Devecchi (Facoltà di Agraria dell’Università di Torino), Edoardo Vietti, Mario Vietti.

Si tratta di un manuale di circa 320 pagine dove viene trattato approfonditamente il tema del verde pensile partendo dai sistemi tradizionali fino a quelli più all’avanguardia*.
Verranno proiettate numerose immagini di realizzazioni in terrazzi, attici e tetti piani che possono diventare bellissimi spazi verdi con eccezionali benefici per l’ambiente.
Con questo libro gli Autori si ripropongono di aiutare tutti coloro che intendono rinverdire una soletta o un terrazzo, indicando gli accorgimenti da seguire per ottenere un risultato soddisfacente e sicuro. Lo scopo è anche quello di diffondere il verde pensile non solo sui terrazzi privati ma anche sulle coperture piane che sovrastano una qualunque struttura edilizia (ad esempio tetti, garage e cortili), in modo da rendere le nostre città meno tristi.

Edoardo Vietti, laureato in Produzioni vegetali con indirizzo Florovivaismo, realizzazione e gestione aree verdi, e perfezionatosi in Architettura del paesaggio, progettazione di giardini, parchi e paesaggio. Dal 2004 collabora con la ditta Turin Garden che si occupa di progettazione e costruzione giardini, consulenze agronomiche e paesaggistiche, e dal 2017 ne è diventato il titolare.

Mario Vietti, laureato in Scienze Agrarie a Torino e specializzato in Architettura del paesaggio. Opera come progettista e costruttore del verde dal 1970. Nel 1971 ha fondato la Turin Garden, impresa florovivaistica che realizza i suoi progetti in tutti i particolari con un’organizzazione completa. Come giornalista del “verde” collabora da tempo con diverse riviste di giardinaggio. Vive e lavora a Torino.

Organizzata dall’Orto Botanico di Torino, dal Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, dalla Sezione Piemonte-Valle d’Aosta della Società Botanica Italiana.

INGRESSO LIBERO

Cliccare qui per scaricare la locandina dell’evento

Prospettive e limiti delle traslocazioni di piante. Il caso di Leucojum aestivum

Leucojum aestivum - Parasacco_001_ridotta

Mercoledì 7 Marzo 2018, ore 16.30

Aula Magna, Orto Botanico di Torino – Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, Viale Mattioli 25, Torino

Conferenza “Prospettive e limiti delle traslocazioni di piante. Il caso di Leucojum aestivum“.

A cura di Thomas Abeli, Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente, Università di Pavia.

Sarà presentata un’overview sullo stato di conservazione delle specie legate ad ambienti umidi in Pianura Padana e la possibilità di poter rafforzare popolazioni esistenti o reintrodurre specie estinte o in grave pericolo di estinzione. Saranno affrontate le difficoltà relative all’utilizzo delle traslocazioni come misura attiva di conservazione e in particolare sarà presentato un approfondimento sulla reintroduzione di successo di Leucojum aestivum in Pianura Padana.

Thomas Abeli è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente dell’Università di Pavia. È autore di oltre 40 pubblicazioni internazionali relative all’effetto dei cambiamenti climatici su specie vegetali d’alta quota e alla conservazione di specie minacciate in ambienti degradati e agroecosistemi. Si occupa anche di reintroduzione di specie rare e ripristini ambientali in contesto padano e appenninico. Collabora con vari centri di ricerca nazionali ed esteri per la conservazione di specie rare.

Organizzata dall’Orto Botanico di Torino, dal Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, dalla Sezione Piemonte-Valle d’Aosta della Società Botanica Italiana.

INGRESSO LIBERO

Cliccare qui per scaricare la locandina dell’evento.

Cinquanta sfumature di verde: biodiversità della vegetazione e diversità dei “latti”

IMG_2655

Mercoledì 7 Febbraio, ore 16.30

Conferenza SBI: “Cinquanta sfumature di verde: biodiversità della vegetazione e diversità dei “latti”

Le montagne piemontesi sono caratterizzate dalla presenza di una diversità vegetazionale molto elevata, intesa sia come numero di specie che come numero di comunità vegetali. Inoltre migliaia di erbivori domestici sfruttano ogni anno tale diversità per fornire produzioni animali di pregio, tra le quali il latte che può essere valorizzato tramite l’arte casearia.
È quindi chiaro che non possono mancare delle differenze ed esse sono percepibili a livello di colore, gusto, consistenza, oltre che ben quantificabili attraverso analisi chimiche.
Ma fino a che punto la diversità della vegetazione si traduce in diversità del latte?
Le differenze di caratteristiche fisiche corrispondono anche a differenze dei valori nutrizionali? Esistono modelli di produzione alternativi che possano valorizzare le diversità? “Latti” diversi sono reperibili in commercio e quanto costa acquistarli?

Giampiero Lombardi
Giampiero Lombardi è professore associato presso il Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari dell’Università degli Studi di Torino, dove si occupa di ecologia e gestione dei sistemi agropastorali, alpicoltura e pianificazione pastorale. Inoltre è l’attuale coordinatore del network europeo di ricerca FAO-CIHEAM “Pascoli di montagna”.

Cliccare qui per scaricare la locandina della conferenza

Seminario sui Bamboo e presentazione del progetto “Bambapp”

images
Mercoledì 17 Gennaio 2018, ore 16.30
 
Aula Magna, Orto Botanico di Torino – Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, Viale Mattioli 25, Torino
Seminario sui Bamboo e presentazione del progetto “Bambapp

Intervengono:
Thomas Froese – Az. Agricola Moso: “I bamboo: una risorsa non solo ornamentale
Michele Lonati – Università di Torino: “Il progetto BambApp: come partecipare
Alberto Peyron – Gruppo Puntaverde: “Gli impianti produttivi di bamboo in Piemonte
Organizzata dall’Orto Botanico di Torino, dal Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, dalla Sezione Piemonte-Valle d’Aosta della Società Botanica Italiana.
Quanto sono diffusi i bamboo in Piemonte e Valle d’Aosta? Quali sono le specie naturalizzate? Sono potenzialmente invasive verso gli ambienti naturali?

BambApp è un social network basato sulle osservazioni di bamboo naturalizzati, da parte di rilevatori volontari. Il progetto BambApp ha avuto ufficialmente inizio il 14 dicembre scorso e sarà attivo fino al 15 ottobre 2018. Le osservazioni dei rilevatori volontari permetteranno di valutare la diffusione in Piemonte e Valle d’Aosta delle diverse specie di bamboo negli habitat naturali, semi-naturali e nelle coltivazioni agricole. I risultati del progetto saranno un utile supporto per il Gruppo di Lavoro sulle specie vegetali esotiche della Regione Piemonte, allo scopo di correggere o aggiornare le Black list regionali. Il progetto prevede anche l’assegnazione di tre premi (GPS Garmin) ai tre rilevatori che avranno aggiunto il maggior numero di punti validi. 

Al progetto, realizzato con il contributo di Fondazione CRT, partecipano come partner l’Ente di gestione delle Aree protette del Po torinese, l’Università di Torino – Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (DISAFA), la Regione Piemonte – Direzione Ambiente, Governo e Tutela del territorio – Settore Biodiversità e aree naturali, l’Azienda Agricola Moso, Puntaverde – Produttori di bambù italiano e Asproflor – Associazione produttori florovivaisti italiani.

INGRESSO LIBERO

Presentazione del volume “Orchidee del Piemonte – Atlante e guida al riconoscimento”

immagine orchidee
Venerdì 15 Dicembre 2017, ore 17.30
 
Aula Magna, Orto Botanico di Torino – Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, Viale Mattioli 25, Torino
 
Presentazione del volume “Orchidee del Piemonte – Atlante e guida al riconoscimento” di Amalita Isaja, Lorenzo Dotti, Daniela Bombonati
Edito da Edizioni Boreali. 

Intervengono:
Rosa Camoletto (conservatore responsabile sezione Botanica del Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino)
Consolata Siniscalco (direttrice Orto Botanico di Torino, presidente Società Botanica Italiana).
Organizzata dall’Orto Botanico di Torino, dal Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, dalla Sezione Piemonte-Valle d’Aosta della Società Botanica Italiana.
 
INGRESSO LIBERO
Cliccare qui per scaricare il COMUNICATO stampa dell’evento e qui per scaricare la LOCANDINA dell’evento

Api e Miele all’Orto Botanico

Foto apiario orto 2 per sito
Domenica 26 novembre 2017, ore 10-17 
 
Insieme agli apicoltori  LORENZO DOMENIS e MARCO CUCCO sarà possibile assaggiare i quattro mieli prodotti durante l’anno dagli alveari cittadini del Boschetto dell’Orto Botanico grazie alle meravigliose fioriture del Parco del Valentino, e spiare le api nella loro attività autunnale.
 
VISITA GUIDATA COMPRESA NEL BIGLIETTO DI INGRESSO
NON E’ RICHIESTA PRENOTAZIONE

Presentazione del volume “L’Atlante dei giardini del Piemonte”

COPERTINA ATLANTE GIARDINI ridotta
Giovedì 16 novembre 2017, ore 17.30
 
Aula Magna, Orto Botanico di Torino – Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, Viale Mattioli 25, Torino
 
Presentazione del volume “Atlante dei giardini del Piemonte” di Renata Lodari, edito da Libreria Geografica. 
 
Intervengono Renata Lodari (curatrice del volume e progettista di giardini), Lucia Brizzolara (Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino) e Consolata Siniscalco (Orto Botanico di Torino).
L’Atlante dei Giardini è un archivio contenente oltre 850 giardini del territorio piemontese. Vi sono incluse le aree verdi pubbliche e private, quelle private annesse a dimore storiche di interesse rilevante, i giardini inseriti nel World Heritage List UNESCO, e quelli delle dimore sabaude o abitate da famiglie reali. L’Atlante è anche un racconto visivo del complesso patrimonio botanico, narrato attraverso i 250 scatti realizzati da Giorgio Olivero.
È, infine, un progetto di ricerca multidisciplinare, iniziato nel 2004, che, coniugando componenti storiche, ambientali, antropologiche e naturalistiche, ha come fine ultimo la costruzione di un programma culturale per la valorizzazione del complesso e stratificato patrimonio delle aree verdi attraverso la loro apertura alla collettività e la realizzazione di percorsi di visita tematici.
Il progetto è promosso e sostenuto da Regione Piemonte e coordinato da Associazione Abbonamento Musei.it.
Renata Lodari è progettista di giardini. Ideatrice e curatrice di programmi culturali sul tema del paesaggio e del giardino storico. Membro del Comitato Scientifico Internazionale Cultural Landscapes ICOMOS- IFLA. Docente presso la II° Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino. Con lo Studio ArchitetturAmbiente di Torino, ha collaborato per gli aspetti storico-botanici a diversi progetti di Restauro di giardini storici.
INGRESSO LIBERO

Presentazione del volume “Verde clandestino”

PIATTO COPE VERDE CLAND ridotta

Venerdì 10 novembre 2017, ore 17.30

Aula Magna, Orto Botanico di Torino - Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, Viale Mattioli 25, Torino

Presentazione del volume “Verde clandestino“,
a cura di Anna Balbiano, Fabio Balocco, Piero Belletti, Carlo Gubetti, Alberto Selvaggi e Davide Suppo. Edizioni Neos. 

Se una città fosse abbandonata dai suoi abitanti dopo qualche decina di anni diventerebbe quasi irriconoscibile, completamente ricolonizzata dalla vegetazione; vedremmo l’asfalto sollevato dalle radici degli alberi, i tetti abitati da erbe e arbusti, i marciapiedi verdi di nuova vita in uno spettacolo già preconizzato da Alan Weisman nel saggio Il mondo senza di noi.

Prendendo lo spunto da questa visione, nasce Verde clandestino, un libro che si prefigge di descrivere e illustrare come la flora (o fauna)  spontanea e clandestina ha colonizzato e colonizza gli spazi urbani, soprattutto quelli abbandonati dall’uomo. Torino è la città laboratorio dove sono stati catturati gli scatti fotografici, sono state condotte le esplorazioni e di cui viene tratteggiata la storia naturale. L’opera è frutto di un lavoro collettivo in cui si alternano nei testi e nelle immagini fotografiche le diverse visioni degli autori e costituisce uno stimolo per il lettore a trasformarsi da passante in osservatore, ma è anche una riflessione sulla relazioni tra natura e uomo e sulla transitorietà delle sue opere.

L’editrice Silvia Ramasso intervisterà gli autori invitando al dibattito i presenti.
Saranno presenti gli autori: Anna Balbiano, Fabio Balocco, Piero Belletti, Carlo Gubetti, Alberto Selvaggi, Davide Suppo.

INGRESSO LIBERO

Cliccare qui per scaricare la locandina della conferenza

Cosa ci fa un endemita in un aeroporto? – Curiosità sull’Euphrasia cisalpina Pugsley e l’aeroporto di Milano Malpensa

Euphrasia Malpensa (55)

Lunedì 30 ottobre, ore 17

Aula II, Orto Botanico di Torino - Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi, Viale Mattioli 25, Torino

Conferenza “Cosa ci fa un endemita in un aeroporto? Curiosità sull’Euphrasia cisalpina Pugsley e l’aeroporto di Milano Malpensa”

Euphrasia cisalpina Pugsley è uno stenoendemita insubrico occidentale a distribuzione puntiforme con poche località accertate nei Cantoni Ticino e Grigioni (Svizzera), in Lombardia e Piemonte (Italia). La specie sembra aver subito negli ultimi decenni una forte regressione del suo areale probabilmente a causa della riduzione sul territorio di prati, pascoli magri e selve di castanili in seguito alla cessazione dello sfalcio e del pascolo. Curiosamente la popolazione italiana più consistente finora accertata si trova all’interno dell’aeroporto di Milano Malpensa dove le sorprese botaniche, vegetazionali e faunistiche non mancano…

Perchè un endemita trova rifugio in un aeroporto? E’ possibile una convivenza tra uomo e biodiversità (vegetale e animale) in un ambito – quello aeroportuale – che sembra quanto di più di lontano ci sia dalla naturalità?

Marco Martignoni, dottore in scienze naturali ed esperto del problema wildlife strikes (impatti accidentali tra fauna e aeromobili) illustrerà le attuali conoscenze sull’Euphrasia cisalpina in Italia e inviterà a riflettere sulla convivenza possibile tra uomo e naturalità nei nostri aeroporti.

INGRESSO LIBERO

Cliccare qui per scaricare la locandina

Chiusura Orto Botanico

Orto Botanico di Torino_Vasca Allioni_27-12-13_Daniela (1)

Domenica 22 Ottobre l’Orto Botanico di Torino chiude al pubblico per la stagione invernale; riaprirà sabato 14 aprile 2018.

Anche durante il periodo invernale è possibile effettuare visite guidate per Gruppi e Scuole, dal lunedì al venerdì su prenotazione contattando Valeria Fossa (338.9581569 oppure valeria.fossa@unito.it).

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.ortobotanico.unito.it

Api e Miele all’Orto Botanico

Foto apiario orto 2 per sito

Domenica 22 Ottobre 2017, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19

Accompagnati dagli apicoltori LORENZO DOMENIS e MARCO CUCCO sarà possibile assaggiare i quattro mieli prodotti durante l’anno dagli alveari cittadini del Boschetto dell’Orto Botanico grazie alle meravigliose fioriture del Parco del Valentino, e spiare le api nella loro attività di fine estate.

VISITA GUIDATA COMPRESA NEL BIGLIETTO DI INGRESSO
NON E’ NECESSARIA LA PRENOTAZIONE

Cliccare qui per scaricare la locandina

Le cento piante utili all’uomo

Allium - Foto A. Galatini

Domenica 15 Ottobre 2017, ore 10 e ore 17

Visita guidata tematica “Le cento piante utili all’uomo”

La visita guidata delle ore 10 e quella delle ore 17 saranno dedicate all’itinerario botanico “Le 100 piante utili all’uomo”.
La guida illustrerà piante alimentari, tessili, tintorie che hanno caratterizzato e che ancora oggi sono utili alla vita umana.

Durata: un’ora circa.

VISITA GUIDATA COMPRESA NEL BIGLIETTO DI INGRESSO

Cliccare qui per scaricare la locandina

(foto di Alessia Galatini)

Corso “Coltivazione delle bulbose”

170911_Cartolina_TORINO (1)

Sabato 14 ottobre 2017, ore 9-13

Corso “Coltivazione delle Bulbose”

Il corso sarà dedicato alle bulbose, in specifico quelle a fioritura primaverile.
Il programma, svolto in una lezione, approfondirà le fasi fondamentali per la corretta coltivazione di queste piante e saranno a disposizione per il confronto e l’analisi diverse specie di bulbose.

Il corso sarà tenuto da Gianpiero Gauna, titolare dell’azienda agricola Isola Larga.

Costo: 25 euro

Scadenza iscrizioni: 4 Ottobre 2017, scrivendo a isolalarga@libero.it

Per informazioni contattare Gianpiero Gauna al 340 5651235 o a isolalarga@libero.it

Cliccare qui per scaricare la locandina